Presentata alla Fiera di S. Biagio la proposta di un Museo virtuale della Pianura Veronese

fiera2017Grande interesse ha riscosso la proposta del Centro Studi e Ricerche della Pianura Veronese, presentata alla Fiera di San Biagio, di allestire un Museo Virtuale sulla rete internet, contenente le fotografie, le video-riprese, gli oggetti, i ricordi, le testimonianze raccolte dall’Associazione culturale nel corso degli anni. Un Museo Virtuale che viene aperto ad accogliere analoghi sforzi compiuti da altri “pionieri della cultura popolare” della pianura veronese (in un ipotetico elenco alfabetico potremmo dire: dalla A di Albaredo d’Adige, alla Z di Zimella per un totale di 45 Comuni). A questo riguardo, sono stati presi contatti e sono già state avviate collaborazioni con alcuni appassionati raccoglitori di “cose antiche” e di storia locale, mentre altri hanno lasciato il proprio nominativo con la relativa disponibilità giusto in occasione del passaggio alla fiera bovolonese.

Tutto questo in attesa di reperire degli spazi idonei per poter fondare un Museo vero e proprio a disposizione di ricercatori, scolaresche e dei visitatori in genere. Infatti, oggetti che fino a qualche decennio fa erano in uso quotidiano nelle nostre famiglie, sono diventati oggi dei reperti misteriosi per le persone più giovani. Proviamo ad immaginare, ad esempio, qual è stata l’evoluzione nel campo della riproduzione musicale: dal grammofono al mangiadischi per i dischi in vinile, dai nastri magnetici super-8 alle musicassette per i registratori, fino ad arrivare all’odierno CD o alla riproduzione dei file musicali digitali attraverso l’i-pod. Ecco perché nello stand del Centro Studi alla Fiera di San Biagio erano esposti alcuni riproduttori musicali attraverso i quali fissare una cronologia per l’ascolto della musica. Tantissime persone si sono soffermate ad osservare gli oggetti e hanno posto domande sul loro funzionamento. Negli archivi del Centro Studi giace moltissimo materiale che meriterebbe di essere mostrato e raccontato alle giovani generazioni. La mission dell’Associazione è proprio quella di raccogliere e archiviare la memoria storica del nostro territorio e promuovere la sua diffusione attraverso eventi culturali.

Accanto a innumerevoli collaborazioni ad eventi culturali, il Centro Studi e Ricerche ha organizzato Mostre fotografiche e storiche, pubblicato due volumi della collana “Frammenti di Storia” e si è adoperato per la realizzazione del monumento dedicato alla Beata Maria Mastena, posizionato all’inizio di Via Roma. L’ultima Mostra, quella sul Risorgimento nella pianura veronese, intitolata “Dall’Aquila imperiale al Regno d’Italia” è stata richiesta anche per il 2017 da diverse amministrazioni comunali.

Chiunque avesse del materiale per implementare il Museo Virtuale può contattare l’Associazione. Gli originali possono essere donati, oppure vengono digitalizzati e restituiti subito ai legittimi proprietari. I nostri recapiti sono: tel. 334 1722038 – email info@centrostudibovolone.it – Copisteria Eliocopy via C. Battisti 13 Bovolone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...