Ricordando una cara amica maestra, Alba Morelato

Era l’estate 2009 quando la maestra Alba Morelato si congedava dopo quasi quarant’anni di insegnamento dalla Scuola Elementare di Villafontana avendo raggiunto il meritato pensionamento. È ancora ben vivo il ricordo dei festeggiamenti con i bambini e i loro genitori e con i colleghi, a tavola ovviamente, dove la convivialità riscalda i cuori e accende…

La Madonna vuole bene a Bovolone

“Duro il cuore che non ama in Maggio”. Ha ragione lo scrittore Chaucer quando parla di Maggio come il tempo dell’amore. Durante questo mese la Natura esplode e fiorisce ovunque, dai prati ai campi fino ai piccoli orti: chi ne possiede uno, infatti, vede crescere le piccole piantine e gli alberi dare i primi frutti,…

Stivaloni neri

Una mattina mi trovavo fuori in cortile con papà (doveva essere di domenica perché altrimenti mio papà sarebbe stato a lavorare) e, dalla stradellina nel retro della casa, apparve improvvisamente un soldato tedesco. Era un uomo molto alto e portava altissimi stivali neri. Gli stivali erano più alti di me tanto che io, dal basso…

La Festa delle Maschere

Con l’Epifania termina il periodo delle festività natalizie e inizia il tempo del Carnevale. Questa festa ha origini antiche e ancora oggi mantiene vivi tutti i propri significati attraverso i riti e i simboli. Il termine “Carnevale” deriva probabilmente dal latino “Carrus Navalis”, ossia “Carro Navale”, in riferimento ai carri a forma di barche che…

L’uomo che fa suonare il legno

Franco Merlo nasce a Bovolone nel 1938 e fin da piccolo inizia a lavorare il legno come falegname in una delle prime botteghe del paese nell’immediato dopoguerra. Da sempre appassionato di musica, frequenta le scuole serali, meritandosi il diploma di solfeggio e nel frattempo si diletta a suonare il mandolino e la chitarra. Il mondo…

Una proposta per la chiesa di San Biagio a Bovolone

Un edificio ancora anonimo, rimanendo nel solco degli accostamenti con il linguaggio architettonico di Pompei, è la chiesa di San Biagio a Bovolone, per la quale Adriano Cristofali aveva progettato l’altare del Corpo di Cristo. L’edificio si presenta con una composizione assai articolata, puntuale nella citazione degli ordini, frutto di una preparazione tecnica e culturale…

I migranti veronesi nell’Agro Pontino

Il primo treno “della speranza” partì da Verona È facile incontrarli per strada, in bicicletta, alle prime luci dell’alba oppure verso sera, dopo 12-14 ore di lavoro nei campi o nelle serre dell’Agro Pontino, a sud di Roma. Non di rado, negli ultimi anni, sono finiti sotto i riflettori per lo sfruttamento subìto sul luogo…