La Scuola Elementare a Bovolone nel periodo austriaco (1814-1866)

Dal 1814 al 1866, Bovolone è stato sotto il dominio austriaco nel Regno Lombardo-Veneto. Spetta proprio agli Austriaci decretare l’obbligatorietà dell’istruzione elementare, impartita anche alle bambine. Dal 1821 il “Regolamento organico per le Scuole Elementari” stabiliva tre tipi di istruzione popolare: le scuole elementari inferiori; le scuole elementari superiori; le scuole normali o tecniche. Le…

La “costumaia” sta sparendo

Il XXI secolo sta velocemente consumando per intero la sua seconda decade e, accanto alle innumerevoli mutazioni sociali che interessano le giovani generazioni, annotiamo anche il declino dell’abitudine di identificare i compaesani col nome di costumaia, cioè con il soprannome o nomignolo col quale si identificava una famiglia, specie se il cognome vero e proprio…

Il Laureato 2019

Nuovi laureati sono pronti a diffondere cultura a tutti i cittadini di Bovolone. Dopo la buona esperienza del 2018, viene proposto un nuovo ed interessante percorso de “Il Laureato”, progetto nato con l’intento di coinvolgere i laureati della città di Bovolone a discutere le loro tesi in incontri aperti a tutta la cittadinanza su tematiche…

L’ozio invernale del contadino

Dalla notte dei tempi per i contadini i mesi invernali risultano essere un periodo di calma. Un “ozio relativo”, comunque, perché bisogna programmare e predisporre tutto quello che servirà per affrontare la nuova annata agraria e rimettere in sesto le attrezzature usurate dal duro lavoro. L’annuale Fiera Agricola di San Biagio a Bovolone cade proprio…

L’incontro con i fratelli Flavio e Gedeone Corrà

  Testimonianza di don Angelo Siviero Quel giorno, novembre 1944, c’era una gran nebbia. Don Cavaliere, parroco di Tarmassia, è arrivato in bicicletta a Bovolone e quando mi incontrò è scoppiato a piangere, annunciandomi l’arresto dei fratelli Corrà che, come giovani dell’Azione Cattolica, appartenevano ad un gruppo di resistenza, operante in collegamento con le Forze…

Storia dell’Ospedale “San Biagio” di Bovolone

Era il 26 maggio del 1300 quando Donna Verde dei Salizzoli, moglie di Alberto I della Scala e madre di Cangrande, con atto notarile donò, con l’approvazione della sorella Ansalice, vedova di Tommaso Fumiano, alcune pezze di terra ed una casa alla comunità di Bovolone, ordinando alla stessa di «facere hospitale in quo peregrini et…