Dialetto o Lingua Veneta: un valore aggiunto per le nuove generazioni

Periodicamente torna a farsi sentire la notizia di un’imminente introduzione dell’insegnamento della Lingua Veneta nelle scuole per gli studenti della nostra regione. A dire il vero, in qualche istituto scolastico l’insegnamento è già stato avviato a livello progettuale e sperimentale, sostenuto dalla psicologia linguistica che è favorevole alla competenza plurima perché rafforza la capacità di…

Na careza ruspia

Sgagno ’sta grosta de ani e zerco la polpa de l’anima ne la me contrà mai desmentegà, coi spianzi de le rane nel cao e le me sgalmare par el trodo. Me zerco ne le tànie de le rogazion con le crocete d’albara a la Vegara nel spanir de na matina rosa e ne l’ulivo…

L’aviosuperficie di Ca’ degli Oppi

Un aeroporto militare a Ca’ degli Oppi, cent’anni fa, alla fine della Grande Guerra? Sì, è così. Nella primavera estate del 1918 ospitava 180 soldati, 25 ufficiali, alcune infermiere, un ufficiale medico, officina meccanica, deposito di benzina, di bombe ed esplosivi. Era l’aviosuperficie n. 13 (su 43 nel Veneto) di circa 130.000 mq, dislocata sulla…

Il diavolo balla con i ricchi alla Montara

Non si conosce il tempo con precisione, ma la gente si ricorda il fatto e lo racconta come un caso veramente successo. Forse tutto questo dipende dal tramandarsi tra generazioni le stesse cose, e anche le storie mai esistite alla fine diventano vere, e guai se uno si mostra incredulo. Così avvenne che una volta,…

Il primo passo

Il 20 Luglio è un giorno importante per tutta l’Umanità: esattamente 50 anni prima, nel 1969, alle 22:18 ora italiana, Neil Armstrong toccò il suolo lunare con la missione NASA Apollo 11; dopo di lui arrivò Buzz Aldrin, mentre Michael Collins rimase in orbita lunare. Da quel momento la Storia cambiò: l’Umanità non fu più…

La risaia nel territorio veronese

… Sull’introduzione del riso nel Veronese ci sono varie ipotesi: il Medoro e il Biancolini (scrittori di Storia Veronese) riferiscono che a causa delle guerre tra Carlo V, imperatore e re di Spagna, e Francesco I, re di Francia, molti profughi lombardi si rifugiarono nel Veronese ed ottennero dalla Repubblica di Venezia il permesso di…

I Gioielli della Fede: la chiesa di San Biagio

All’inizio del XIII secolo, nel luogo dell’attuale chiesa, esisteva un oratorio di pertinenza vescovile, dedicato a San Biagio. Si trattava di una costruzione relativamente piccola, a navata unica e preceduta da un portico. Probabilmente aveva una copertura a capanna ed era conclusa da un’abside semicircolare. Non è possibile sapere quando il vescovo decise di donare…