Appio Spagnolo, l’uomo che sapeva guardare al futuro

Era nato a Ronco all’Adige nel 1873. Nel 1903 si trasferì a Cerea, dove fu direttore delle locali Scuole Elementari in Viale della Vittoria. Dal 1921 al 1927 diresse le scuole elementari di Cerea, Casaleone, San Pietro di Morubio e Salizzole. In seguito passò a dirigere quelle di Legnago. Per vent’anni fu segretario e bibliotecario…

Antiche usanze della notte di San Giovanni

    Molto probabilmente dove ora sorge l’antica Pieve di S. Giovanni in Campagna (San Zuane), precedentemente esisteva un santuario pagano. Ad affermarlo è Luigi Pellini, storico e profondo conoscitore delle religioni dell’Italia pre-romana. Le indagini con la termoluminescenza hanno infatti rivelato che alcuni materiali da costruzione risalgono al V° – VI° sec., alcuni addirittura…

Asparetto, la culla del Mobile d’arte

Il libro di Renato Garzon su Asparetto rimane ancora oggi una pietra miliare per chi si accinge a studiare la storia e le caratteristiche di questo paese della Bassa Veronese. La documentazione che l’autore ha presentato in questo lavoro permette non solo di delineare le vicende storiche peculiari della “villa” di Asparetto, che non ricalcano…

Il Castello di Asparetto

Era situato in un punto strategico, circondato dalle acque della palude formata dal Menago. Controllava un incrocio di vie: quella che porta a Nogara passando per Sanguinetto, la via per Legnago ed Este che passa per Cerea, e la via che conduce a Verona. Il Castello è della stessa epoca di quello di Sanguinetto e…

Il frutteto della Marchesa

di Giuliano Meneghello Nel parco della villa Dionisi, c’era un ricco frutteto con ogni varietà di frutta, per la mensa della Marchesa. In quell’epoca nei giochi di noi ragazzi erano di moda le sfide. Fra le tante vi era quella di andare a prendere la frutta sugli alberi. I salariati avevano un po’ di terra…