La risaia nel territorio veronese

… Sull’introduzione del riso nel Veronese ci sono varie ipotesi: il Medoro e il Biancolini (scrittori di Storia Veronese) riferiscono che a causa delle guerre tra Carlo V, imperatore e re di Spagna, e Francesco I, re di Francia, molti profughi lombardi si rifugiarono nel Veronese ed ottennero dalla Repubblica di Venezia il permesso di…

Erma Zago, il pittore dalla vivace impressione del quotidiano

Ermanno Giovanni, chiamato poi semplicemente Erma, nasce il 10 luglio 1880 a Bovolone da Luigi Zago ed Elisabetta Piombini, un’umile famiglia della pianura veronese che si sostiene grazie al lavoro del padre, muratore. È il primogenito di sei figli e sin da bambino manifesta una spiccata predisposizione per le arti figurative. Pertanto, quando crescendo esprime…

Autonomia del Veneto: una sentenza che pesa da 250 anni

Da 250 anni, ossia da quando la diplomazia europea cominciò a considerare le terre venete come una sorta di “eredità giacente”, a disposizione delle grandi potenze confinanti, vige un pregiudizio piuttosto tenace, ossia che i Veneti non sanno governarsi. Che poi questa idea non fosse per nulla condivisa dai sudditi veneti, che sommando vantaggi e…

Zontàr e Cavàr, l’antico nome delle operazioni

Il primo libro a caratteri mobili di matematica è stato pubblicato a Treviso il 10 dicembre 1478. E’ intitolato “L’arte dell’abaco” ed è stato scritto da un autore sconosciuto, probabilmente un ecclesiastico, e dedicato ad alcuni dei suoi giovani studenti che gliel’avevano insistentemente richiesto. Nel periodo di pubblicazione del libro, le attività commerciali della Serenissima…