Dicembre: le tradizioni scomparse

C’era una volta… non è una favola ma il racconto di un dicembre contadino di tempo fa. In un’epoca appena passata la vita e l’economia erano principalmente agricole. Tutto girava nella corte rurale. Le famiglie erano unite tra di loro ed il lavoro e la vita quotidiana si svolgeva in armonia. Non vi erano distrazioni…

La molonara davanti al Comune

Meno male che qualcuno ancora ci crede! Il Comune di Concamarise, sia pur per un fine settimana, è riuscito nell’intento di ricreare lo spirito della tradizione, decidendo di allestire un “casoto de la molonara” proprio davanti al Municipio. Un plauso all’Amministrazione e agli altri soggetti organizzatori che hanno animato le serate di questa calda estate.

La distanza tra volontà e fattibilità

    Vi ricordate come la nostra cittadina è arrivata ad avere il suo boom economico? Bastava possedere un briciolo d’intraprendenza, si liberava una stanza della casa o un portico, si comperavano quei quattro utensili che erano indispensabili (le arte) e si iniziava l’attività. Pensiamo alle tante nostre botteghe artigiane. La stessa cosa succedeva in…

Il pranzo di nozze

Nella società contadina il giorno tradizionale della celebrazione delle nozze era il sabato mattina, per consentire agli sposi di “riposarsi” nel seguente dì di festa. Siori o pitochi che fossero gli sposi, il pranzo nuziale era per tutti un evento memorabile anche a distanza di anni, pertanto doveva essere preparato con la massima cura. Quando…

La graspìa

Alla Fiera di San Biagio, la Confraternita del Tabar di Concamarise ha proposto l’assaggio della graspìa, una bevanda apparsa sulle tavole contadine pitoche fino alla fine degli anni Sessanta. Ricordiamo il procedimento per ottenerla. In una botte scoperta vanno messe le vinacce fino a raggiungere i due terzi. Le vinacce vanno pressate ponendovi sopra delle…

“Pasqueta”: il 6 gennaio della Bassa

Il simbolo più diffuso e popolare di questa giornata festiva è il briolo (il falò), un rito agrario che nel mondo contadino rappresentava la definitiva vittoria del sole sul gelo e, in senso biblico più ampio, la vittoria della vita sulla morte. Il fuoco del briolo aveva il compito di trasmettere nuovamente alla terra la…

Storia della Santa Lucia di Verona

La tradizione che porta a Santa Lucia nella notte dal 12 al 13 dicembre qui a Verona arriva da un fatto realmente accaduto nel dodicesimo secolo. Durante un autunno di stenti e carestia, i bambini hanno cominciato ad ammalarsi di una congiuntivite purulenta che sembrava portarli alla cecità. Era una malattia contagiosa che derivava anche…