Carabinieri: al servizio di Bovolone

A partire dal 1888, anche a Bovolone, come in tutto il neonato Regno d’Italia, si insediarono nella caserma di via Madonna i Carabinieri Reali, cioè militari con compiti di polizia, gli unici che potevano, a differenza dei vari reparti dell’Esercito Regio, avere un presidio nelle città per aiutare la popolazione contro i briganti e i…

Gino Beltramini, il prof. della veronesità

Letterato, studioso, giornalista, nacque ad Engazzà di Salizzole il 22 giugno 1908. Il suo nome, la sua figura, gli acronimi usati (Gibe, GiBe, gibe, g.b.), la qualifica con cui fu affettuosamente chiamato (“el Profe”), il sorriso un po’ ironico e un po’ riservato, il suo intercalare con gustose battute vernacolari furono – e sono tuttora…

Il notaio Giovanni di Giacomino

Il notaio Giovanni di Giacomino è attivo fino al 1431 e residente in Casale Bodoloni apud Salizzole vale a dire in quella che oggi è identificabile con la contrada Casal di Salizzole, nei pressi del confine con Bovolone. Giovanni di Giacomino era uno dei numerosi notai residenti nel distretto veronese (i cosiddetti notai rustici) i…

Ricordo del Maestro Intagliatore, Raffaello Pradella

Sono molte le personalità bovolonesi che si sono distinte per la loro maestria nella lavorazione artigiana del mobile classico, certamente uno dei più rappresentativi ed importanti esponenti nel territorio della Pianura Veronese è stato Raffaello Pradella. Nato a Salizzole il 20 maggio 1928, fin da giovanissimo ha costruito il suo percorso e la sua formazione…

Una pietra “preziosa” per i Salizzolesi

da l’Arena del 17/10/2015 Finisce la caccia al Preon Trovata la pietra perduta La tenacia premia: il «preon» ritorna a Salizzole. Le ricerche non si sono mai fermate e dopo anni di silenzio arriva il colpo di scena. La famosa pietra sparita negli anni Settanta e ritrovata dopo oltre trent’anni a Verona, sarà finalmente riconsegnata…