Disturbo o rottura di polmoni?

«Perché sei venuto a disturbare?», disse l’adulto all’adolescente che teneva alto un cartello con su scritto “Ci avete rotto i polmoni”. «Perché sei venuto a disturbare?», ripeté, brandendo la motosega grondante di sangue. L’adolescente, a differenza dell’adulto, aveva letto Dostoevskij e quelle parole gli ricordarono quelle del Grande Inquisitore. Allora alzò d’istinto, e strinse ancora…