Ricordo di Adriana Caliari, custode delle tradizioni contadine

di Bruno Rossato Negli anni Settanta Asparetto, da paese agricolo che era sempre stato, ora aveva la sua zona artigianale, le campagne si stavano spopolando, molte cascine erano ormai abbandonate. Alcuni ragazzi amanti delle cose vecchie e antiche (Tomelleri Luigi, Carmagnani Eugenio e Masaia Giancarlo, tutti falegnami) incominciarono a raccogliere materiale nelle case e nei…