Alla prima luce

Ha suoni ovattati l’alba, solo il canto del gufo, fra le foglie del gelso, è un’unghiata che fende la brezza mattutina.   Le pratoline ancora chiuse sanguinano d’aurora, e le ultime falene girovagano spaesate striando l’intermittenza di un neon assonnato.   Ho sognato stanotte, un’incosciente sensazione, irruenta come il torrente nella piena di primavera, ardente,…

La “costumaia” sta sparendo

Il XXI secolo sta velocemente consumando per intero la sua seconda decade e, accanto alle innumerevoli mutazioni sociali che interessano le giovani generazioni, annotiamo anche il declino dell’abitudine di identificare i compaesani col nome di costumaia, cioè con il soprannome o nomignolo col quale si identificava una famiglia, specie se il cognome vero e proprio…

Il Laureato 2019

Nuovi laureati sono pronti a diffondere cultura a tutti i cittadini di Bovolone. Dopo la buona esperienza del 2018, viene proposto un nuovo ed interessante percorso de “Il Laureato”, progetto nato con l’intento di coinvolgere i laureati della città di Bovolone a discutere le loro tesi in incontri aperti a tutta la cittadinanza su tematiche…

Necropoli di Nogarole Rocca una scoperta mondiale

Presentati i primi risultati degli scavi archeologici: Nogarole Rocca è tra le più importanti necropoli del periodo tra Campaniforme (2500-2200 a.C.) ed Età del Bronzo (2200-1650 a.C.) d’Europa, sicuramente d’Italia. Si tratta di 25 tumuli e 42 sepolture. L’incredibile scoperta è stata fatta nell’ambito del controllo archeologico compiuto durante le fasi dei lavori del Piano…

Il problema di certi ragazzi è di non avere problemi

di FRANCESCO ALBERONI La mente umana è stata creata per risolvere problemi, per superare ostacoli, difficoltà, situazioni impreviste, pericoli. Per migliorare la vita. Un problema è, per sua natura, discontinuo. Ci si presenta davanti all’improvviso o nel momento in cui decidiamo di affrontarlo. Allora dobbiamo concentrare tutte le nostre risorse intellettuali ed emotive, resistere alla…

La polenta

Me ricordo la polenta che me mama la misiava con tanta pazienza. La tegnea un pié sul fogolar col zenocio angolà contro el podo (o copo), l’altra gamba l’era ben piantà par tera e la gavea le man e la facia sfogonè. La stagnà l’era tuta nera, la cadena la dondolava de qua e de…

L’ozio invernale del contadino

Dalla notte dei tempi per i contadini i mesi invernali risultano essere un periodo di calma. Un “ozio relativo”, comunque, perché bisogna programmare e predisporre tutto quello che servirà per affrontare la nuova annata agraria e rimettere in sesto le attrezzature usurate dal duro lavoro. L’annuale Fiera Agricola di San Biagio a Bovolone cade proprio…