Vacanze a Bovolone

Fino a una cinquantina d’anni fa i Bovolonesi per imparare a nuotare non si iscrivevano a un corso di nuoto e nemmeno rimanevano per lunghi periodi a villeggiare al mare o al lago, semplicemente scendevano in un fosso ed iniziavano a prendere confidenza con l’acqua. Ovviamente tutto doveva avvenire per gradi: prima fossati con poca…

‘N omo de la Lessinia

—“Coando mi son nà a la visita de leva, e i m’à misurà, s’era alto ’n metro e novantacoatro centimetri, e coéi che i éra de chela misura lì, i naséa, se i voléa e se i superàa le proe a far la goardia del re a Roma. A mi m’è stà domandà e mi…

Il primo passo

Il 20 Luglio è un giorno importante per tutta l’Umanità: esattamente 50 anni prima, nel 1969, alle 22:18 ora italiana, Neil Armstrong toccò il suolo lunare con la missione NASA Apollo 11; dopo di lui arrivò Buzz Aldrin, mentre Michael Collins rimase in orbita lunare. Da quel momento la Storia cambiò: l’Umanità non fu più…

Un proverbio al giorno…toglie l’ignoranza di torno

Ognuno di noi li conosce e, forse, durante il giorno se ne ripete qualcuno: parlo dei Proverbi, frasi che contengono insegnamenti immortali e validi per tutti. I “Probati verbum”, cioè le “Frasi vere” come li chiamavano i latini, nascono dalle tradizioni contadine antiche ma non per questo risultano oggi fuori dal nostro tempo. Anche se…

Cent’anni e più di trasformazioni: La Venera

Appartenente per più della metà a Sanguinetto, per un pezzetto a Cerea, per il resto a Casaleone, la frazione Venera deriva il nome dai nobili veneziani Venier che, assieme ai Martinengo di Brescia e ai Lion di Padova divennero proprietari del feudo nel 1457 e dal castello dominavano un vasto territorio che, a macchia di…

Gli Alleati

  Quando sono arrivati gli Anglo-Americani alle More Vecchie, mia nonna Adele era contenta perché la guerra era quasi finita. Pensava ai suoi due figli dispersi che, forse, sarebbero tornati a casa. A questi soldati Alleati ha preparato una gran polenta con un po’ di companatico. Loro, contenti e affamati come i pidocchi, si sono…

I segnali di Pasqua di tanti anni fa

Per chi come me era ragazzino alla fine degli anni Cinquanta, primi anni Sessanta, le festività pasquali erano assai più importanti di quelle natalizie, certamente non per il contesto religioso, né tantomeno per quello consumistico, bensì essenzialmente pratico; si avvicinava la Primavera e con essa si poteva tornare a vivere per strada. Infatti, questa è…