L’uomo che fa suonare il legno

Franco Merlo nasce a Bovolone nel 1938 e fin da piccolo inizia a lavorare il legno come falegname in una delle prime botteghe del paese nell’immediato dopoguerra.
Da sempre appassionato di musica, frequenta le scuole serali, meritandosi il diploma di solfeggio e nel frattempo si diletta a suonare il mandolino e la chitarra. Il mondo degli strumenti a corda lo ha sempre affascinato, in particolare quello dei violini, dei mandolini, delle viole e dei violoncelli. Nei vecchi mercatini ricerca liuti per poterli riparare, restaurare e conoscerli così da vicino, tanto che nel corso degli anni riesce a crearli da zero.
Nelle esposizioni locali si mette in luce fino ad ottenere lusinghieri giudizi professionali di grandi maestri concertisti come Giovanni Guglielmo (rettore del Conservatorio di Vicenza e concertista internazionale), Glauco Bertagnin (primo violino dei Solisti Veneti), Francesco Ferrarini (primo violoncello di diversi prestigiosi teatri, tra cui La Fenice di Venezia) ed altri ancora.
La conferma della sua capacità costruttiva e funzionale si consolida negli anni dai committenti che sperimentano gli strumenti nei concerti e ne ricavano perfezione assoluta. Le sue conoscenze di intaglio ed intarsio trovano applicazione negli strumenti da lui creati, con inserti di madreperla, incisioni particolari e bassorilievi. Innumerevoli i premi ricevuti in manifestazioni di livello internazionale. Il liutaio Franco Merlo fa suonare il legno in modo da far entrare la melodia delle note nell’animo della gente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...