Le parole

(poesia dialettale di Dante Clementi)

persone-anziane-

Adesso che son vecio arbino le parole perse longo i ani,

quele sgionfe de fadiga e luti, ingrumà de smalta e vento;

quele ramenghe tra le case frede,

ingrotolie darente ai goti udi.

Le parole che de note, sotovosse, tra i muri smorsegà dal tempo

oramai se scambia solo i morti, drento a le soaze rote.

 

Le se pisòca pian pianin

quando scominsia el canto dei scartossi;

le sogna basi sconti, robà de corsa soto le stele

che sluse come foghi sora i copi.

Le scolta ancora el fis-ciar del vento su la boca,

e ‘na preghiera che se s-genda in gola

soto nissoi de storie sbuse.

 

Mi le rancuro, adesso, a una a una, strenzendole tra i diei

come relichie d’oro: desbroio ricordi

de scavessagne perse in mezo ai campi

gonfi de farfoio rosso e de brespagna scura:

un querciolo de lena intanto se consuma a poco a poco

in pigolòn de un piopo.

Mane ne le mane, senza parlar, sentadi a la finestra

i veci i varda; un fil de vento rugola

su la facia arà dal tempo a trimi fondi e streti.

 

Le parole dei me veci le g’à l’udor de la me tera adosso,

le boje ne le ramine che scunisse lente,

le sa de vin che deventa asedo, de bigoloti imustacià de zenda:

sul fogolar un pugno de canoti

e fora, ne l’inverno, l’urlo del mas-cio che no vol morir,

che grafa tera e giasso col muso e con le onge.

 

Le parole dei me veci

le g’à le man in crose, el stegagno e i gropi del rosario in mezo ai diei:

 

La lengua dei me veci mi la so

ma no la parlo più. Adesso sì che son muto par sempre…

 

(Poesia premiata alla XVI edizione del Concorso Letterario “Mario Donadoni”)

ramina polenta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...