Omaggio a Dino Coltro, ricercatore di parole perdute

DINO-COLTROL’instancabile lavoro di ricerca di Dino Coltro ci ha permesso di riappropriarci di tanta parte della nostra cultura contadina che altrimenti sarebbe andata irrimediabilmente perduta. Attraverso i suoi scritti possiamo comprendere e continuare ad amare la nostra terra, la sua gente e la nostra lingua. L’uomo della Pianura Veronese ha sempre considerato la terra come la sua casa, una compagna di lavoro, una passione, un luogo dove rifugiarsi, una fonte di ispirazione, una musa che fa sognare, un elemento nel quale fondersi, vivere e morire.

Dalla notte dei tempi l’uomo ha calpestato rispettosamente la terra, l’ha coltivata, piegata, si fondeva ad essa con il sudore della fronte del duro lavoro, parlava con la terra attraverso canti, fole lilole, creando un alfabeto che solo l’uomo e la terra riuscivano a capire. E si divertivano, la terra e l’uomo, creando storie, proverbi, detti, modi di dire unici. Poi c’è stato l’avvento della modernità, della meccanizzazione, dell’industrializzazione e quel mondo è andato a dissolversi nel giro di qualche decennio.

Proprio qui si è innestato il lavoro del nostro compianto Dino che si è definito “cuel tale de fora che cata su parole che la gente perde e anca la buta via par farse la boca bela”. Nato a Strà di Coriano (Albaredo d’Adige) il 2 novembre 1929, ha trascorso la sua giovinezza al Pilastro di Bonavigo. Perspicace ed intelligente sin da piccolo, con grande forza di volontà è diventato maestro e poi direttore didattico dal 1970 al 1990 a San Giovanni Lupatoto. Innumerevoli le sue pubblicazioni, tutte improntate al recupero della memoria contadina. Nel 2005 ha ricevuto la laurea honoris causa in Scienze della Formazione dall’Università di Verona, un giusto riconoscimento per un impegno che si è protratto per tutta la sua vita. È morto il 4 luglio 2009.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...