Bovolone ricorda Mons. Niccolò Ormaneto a 500 anni dalla sua nascita

nicolò ormanetoA cinquecento anni dalla nascita di Mons. Niccolò Ormaneto la Parrocchia di Bovolone ha voluto, il 20 maggio scorso, omaggiare questa significativa figura storica con un convegno ed una mostra a lui dedicata. Niccolò Ormaneto nasce nel 1516 a Verona. Dottore in legge, studia infatti materie giuridiche a Padova come il padre notaio, a ventotto anni viene nominato parroco di Bovolone ricoprendone la carica per circa ventisei anni, dal 1544 al 1570. Ben presto si fa notare negli ambienti ecclesiastici per le spiccate doti relazionali e per l’elevato rigore morale a tal punto da essere soprannominato “ Il Riformatore”. Così lo descrive il Cardinal Federico Borromeo nel 1564 (Milano): “Fra pochissimi giorni partirà di qui messer Niccolò Ormaneto, uno dei maggiori huomini ch’io potessi havere in questi tempi per il governo di quella mia chiesa di Milano, et se ne verrà a quella volta a supplir alla presente absentia ma….Egli poi da se stesso ha dato molti saggi del valor suo, …..versatissimo sì de Sacri Canoni come della Theologia ….”. L’Ormaneto in breve tempo diventa uomo di spicco della Chiesa e persona di fiducia del Papa il quale lo invia più volte in Europa ed in Italia a redimere controversie religiose e chiarire delicate questioni teologiche. Le missioni pontificie in Baviera, Inghilterra e Spagna, nonché quelle a Milano e Roma, gli impongono, suo malgrado, di assentarsi di frequente dalla Parrocchia di Bovolone. Lui stesso, trovandosi a Madrid quale Nunzio Apostolico alla corte di Filippo II, nel 1573 scriverà: “Alla rispettabile comunità di Bovolone, ho gradito la vostra lettera. Io quantunque lontano da voi, vi porto nel cuore. Sarò sempre qual fui essendo il vostro Parroco”. Fu una figura eclettica, straordinariamente attuale ed incisiva nella storia e nelle vicende del Cinquecento. La Parrocchia di Bovolone ha dunque promosso, attraverso questo progetto, il recupero degli oggetti e dei documenti appartenuti all’Ormaneto, tra cui dipinti e paramenti sacri che dall’agosto del 1974, anno in cui le spoglie sono state trasferite dalla chiesa di Santa Maria in Chiavica di Verona a Bovolone, attendevano di essere restituiti alla comunità locale. L’importante iniziativa di restauro, iniziata oltre un anno fa, è il frutto di positive sinergie messe in atto tra enti religiosi, autorità civili, Soprintendenza, scuole, artigiani e privati cittadini. I delicati lavori di conservazione sono stati affidati alle restauratrici: Dott.ssa Anita Masiero, per il recupero del noto dipinto dell’Ormaneto e dell’urna funeraria; Dott.ssa Marta Lorenzetti, per il restauro dei paramenti sacri; e alla Dott.ssa Eleonora Abate per la riparazione del libro dei battesimi. L’opera minuziosa di ripristino e salvaguardia dei materiali, talvolta significativamente compromessi dagli agenti chimici ed atmosferici, è stata effettuata sotto la regia della Soprintendenza ai Beni Culturali del Comune di Venezia e della Diocesi di Verona. Il progetto ha visto inoltre il proficuo coinvolgimento degli alunni delle classi 3° del Liceo Artistico L. da Vinci di Cerea che hanno potuto partecipare attivamente a tutte le fasi del restauro effettuando prove empiriche sul campo e campionature sugli oggetti da conservare. L’iniziativa ha permesso ai ragazzi di cimentarsi in quella che sarà la loro futura professione di restauratore, figura indispensabile per la provincia di Verona dove abbondano antichi archivi parrocchiali e comunali in attesa di essere scoperti, catalogati e restituiti alla comunità.

Laura Zamperlin (da il Basso Adige, giugno 2017)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...