La bottega della “Stecòna” chiude dopo 80 anni di attività

 

lucia-stecona-bonferraro

Lucia “stecòna” in piazza a Sorgà con il suo triciclo per i gelati, anni ’50

“La stecòna”, storica bottega di frutta e verdura, ma anche di gelati artigianali, in piazza a Bonferraro, ha chiuso i battenti il giorno dell’antivigilia di Natale. Scompare così un’icona durata quasi 80 anni, conosciutissima non solo in paese ma anche a Castel d’Ario dove era nato il capostipite degli “stecòni”, Alvise Cristanini. … Con Castel d’Ario, come ricorda Carla Cristanini, l’ultima “stecòna” della dinastia, c’è un legame di origini. “Mio nonno Alvise abitava in via Roppi dove nacque anche mio padre Giulio” racconta Carla. Ricorda che il soprannome “stecòna” deriva dal fatto che il nonno, ai primi del ’900, mentre spaccava, con degli altri salariati, dei gelsi per far legna da ardere ne uscì una lastra grande e compatta. Esclamò: “Con questa mi faccio un stecòn per il risotto”. Da qui il soprannome di Alvise “stecòn”, trasmesso al figlio Giulio che a sua volta lo portò in dote a sua moglie Lucia ed ereditato dalla figlia Carla che ha gestito il negozio prima con la madre e poi da sola fino al 1993. La “Carla stecòna” è ricordata a Castel d’Ario perché nelle domeniche estive negli anni ’50 arrivava in paese col suo triciclo per vendere i gelati artigianali preparati dalla mamma Lucia “stecòna”. Ora questo mondo quasi irreale è finito.

 

da “La Voce del Basso Veronese” – gennaio 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...