Il campo di prigionia tedesco di Mazzantica

Tra il 1942 e il 1945 era attivo un campo di prigionia tedesco per i soldati alleati che erano stati catturati. Ne esistevano altri 14 in provincia di Verona e nella Bassa Veronese erano presenti anche ad Angiari, Vangadizza, Zevio, Vigasio e ben 4 ad Isola della Scala.campo prigionia mazzantica

La prigione di Mazzantica era stata ricavata in una parte dell’antico monastero. Ancora oggi, a testimonianza di quella presenza, rimangono le inferriate alle finestre, installate proprio dai soldati nazisti.

Quando Luigi Giarretta tornò dal fronte nel 1946, trovò la prigione. “Alle finestre esterne, oltre alle inferriate, avevano messo anche una rete – ricorda Luigi – e nel porticato a fianco c’è ancora il gabinetto usato dai prigionieri, tutti soldati britannici, che uscivano scortati dal campo di prigionia solo per andare a lavorare nei campi. Sotto i portici i tedeschi parcheggiavano le camionette ed i camion.” In un documento del 5 luglio 1943, rinvenuto nell’archivio di Bussolengo, risultano registrati 86 prigionieri inglesi.

Alcuni di loro sono tornati dopo una decina d’anni a visitare i luoghi della loro prigionia. Hanno raccontato che, dopo la ritirata tedesca, sono stati proprio gli abitanti del luogo a liberarli, poi raggiunsero il raggruppamento dei soldati prigionieri britannici per far ritorno a casa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...