Il bozzetto di Perseo sarà il pezzo forte della mostra storica

17.04.2015  dal giornale “L’Arena”

Apre la rassegna del materiale raccolto in sei anni.

Il bozzetto originale del monumento ai caduti Perseo, alto un metro e mezzo, restaurato per l’occasione, sarà esposto per la prima volta da domani a domenica 26 aprile nell’oratorio San Biagio. È il pezzo forte della mostra organizzata dal Centro Studi e Ricerche della Pianura Veronese che verrà inaugurata alle 17.30. Si terrà inoltre la presentazione del libro «Bovolone, frammenti di storia», il primo volume, a più mani, a cura del «Centro Studi e Ricerche». La mostra, aperta dalle 15 alle 19, visitabile su appuntamento dalle scuole, offre ingrandimenti di foto degli anni Venti e Trenta, provenienti in gran parte dall’archivio di Remo Scola Gagliardi. Si potrà ammirare il bozzetto del monumento, datato 1921, dello scultore Francesco Modena, restaurato da Vitaliano Marsotto, artigiano del marmo e scultore. Il volume «Bovolone, frammenti di storia», edito da Eliocopy, finanziato dalla Federazione Anziani e Pensionati e dalle Acli, è ricco di documenti e foto rinvenuti casa per casa. Il Centro studi ha iniziato la sua opera a dicembre 2009, catalogando ogni testimonianza: filmati, foto, oggetti, testi sulla pianura veronese. Nel volume, anche la storia recente del capoluogo e di Villafontana, quella del biscottificio Bovolone, sin dalla sulla sua fondazione, delle Officine Bissoli; del circuito per corse in moto che venne utilizzato dal 1953 al 1958. Un occhio di riguardo per l’agricoltura e il mobile d’arte, i mestieri di una volta, i racconti di alcuni bovolonesi e le poesie.RO.MA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...